«l’ombre de ton chien»

Accucciata lì, dormiva
– cane a guardia di un corpo assente –
ringhiando a caccia d’una lucciola di sogno
– ma la luna beffarda tira le tende –
il cinema chiude
veglia la finestra cieca nel muro
con l’ombra di un cane
a guardia di niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...