I bar ci indagano – di irazoqui

“i bar ci indagano. è così. ci ho vissuto dai 14 ai 29 anni, in un bar. assente solo per vacanza e malattia.si chiamava circolo bocciofila carrara. dietro il bancone ho conosciuto dinastie di gestori: valentina, dai candidi capelli bianchi; cardone, dal muso lungo e il piglio sbrigativo; angrisani, detto angry la nuit per il suo attaccamento alla vita; e parodi detto godiparodi perchè dell’attaccamento alla vita (tranquilla) era la parodia (parodia: da parodi, sostantivo etc). tranne l’ultimo che alleva asini in un paesino dell’entroterra gli altri sono tutti morti.
smisi di frequentare a 29 anni.
ero stato un bravo giocatore di boccette, al biliardo. uno spingitore di flipper, un bevitore di papaya drink e spume al ginger (e di birre, naturalmente).
il vino no…era davvero troppo terribile.
lo bevevano i vecchi: il belo, ai ai ai, mastrobirraio, benardìn. nessuno di loro aveva un nome. solo “nomaggi” cioè soprannomi. morti anche loro: tutti.
fuori una panchina azzurra che ha ben conosciuto i miei jeans adolescenti e giovani e i culoni, i culetti i normo-culi di noi, generazione figlia ormai tutta spruzzata di bianco e acciacchi.”

  1. per me è poesia e struggimento.
    e leggendo un post come questo mi sento di dire che molti ricordi, nati da una comune matrice, uniscono gli spiriti diversi con il sottile filo della condivisione complice.

  2. Valentina mi ricorda la Lina del Bar Lux, dove ho trascorso i miei primi pomeriggi al bar: piccola e secca, è sempre sembrata vecchissima, ma teneva in riga tutti. faceva panini col salame da accompagnare con un bicchiere di spuma.
    e che bella la bocciofila carrara 🙂

  3. Perchè poi, diciamocelo, in certe osterie con campo per le bocce era la spuma ad essere regina: dal ginger al quasi chinotto.
    quando si voleva esagerare, qui da noi si beveva il bresciano: due parti di gazzosa e una di lambrusco.
    Se le sere d’estate erano un po’ fresche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...